Rete Sud Conta, Mario Raimondi: “1° maggio di lotta e di memoria. Oggi commemoriamo...

0
Ieri mattina, in occasione del corteo di commemorazione della strage operaia di Pietrarsa del 6 agosto 1863, Mario Raimondi, attivista della Rete Il Sud Conta, ha rilasciato la seguente dichiarazione: “A distanza...

COMMEMORAZIONE DELLA STRAGE DEGLI OPERAI DI PIETRARSA

0
Il 6 agosto del 1863 a Pietrarsa, località situata tra Portici, San Giorgio a Cremano e il quartiere napoletano di San Giovanni a Teduccio, durante le prime dismissioni industriali che attuò lo...

BUONA LA PRIMA : LA RESISTENZA DEL SUD RIPARTE DA NAPOLI

0
Domenica, 25 Aprile, circa 80 sindaci della rete Recovery Sud si sono mobilitati a Napoli, insieme a singoli cittadini, associazioni e movimenti, per rivendicare la giusta distribuzione dei fondi del Recovery Plan...

Si canta la solita canzone negli Stati Generali convocati dalla Carfagna

0
28 marzo 2021, Antonio Bianco Gli Stati Generali del Sud organizzati dalla Ministra Mara Carfagna hanno avuto il merito di mettere, ancora una volta, ove mai qualcuno avesse qualche...

17 Marzo 1861- 2021: 160 Anni Di Unità Diseguale

0
160 anni fa grazie al sostanziale aiuto dell'Inghilterra prendeva forma il Regno d'Italia, il sogno di un'unità repubblicana tramontava e il Sud della penisola veniva consegnato nelle mani dei Savoia. Da quel giorno, le regioni meridionali verranno trattate per decenni come territori occupati: rappresaglie e repressione delle resistenze, saccheggi, dazi doganali e politiche economiche finalizzate mettere in ginocchio il tessuto economico pre-unitario, trasformazione in semplici riserve di materie prime per un'economia estrattiva volta a favorire le economie produttive del nord sul mercato internazionale. Il tutto con la complicità di una certa classe imprenditoriale e latifondista meridionale. Un processo che ha portato con sé la stigmatizzazione dei popoli del Mezzogiorno come criminali, selvaggi, pigri e improduttivi e che ha cementificato un insieme di stereotipi e preconcetti che hanno sopravvissuto fino ad oggi. In oltre un secolo e mezzo sono successe molte cose, ma oggi dopo 160 anni ci ritroviamo un paese ancora fortemente diviso, sul piano socio-economico come su quello culturale.
11,451FansLike
410FollowersFollow
84FollowersFollow

Leggi anche...